Slide 2000 Con quaranta cori partecipanti il Festival assume una dimensione internazionale. Ai cori italiani si affiancheranno nel corso degli anni formazioni provenienti da quasi tutti i paesi europei e da America, Africa, Asia e Oceania. Presso la Sala Gustav Mahler di Dobbiaco nascono le ``Giornate-Incontro``, che successivamente saranno estese a tutte le più grandi sale da concerto della valle. 1998 Nasce il Festival Alta Pusteria: la prima edizione vede ventidue cori italiani partecipanti e si svolge nelle cinque cittadine dell'Alta Val Pusteria, da Braies a Sesto. Slide 2003 Il Festival raggiunge gli ottanta cori partecipanti. Si svolge la prima 'Sfilata dei Cori', che da allora si ripete ogni anno nel centro di San Candido.

2002 In occasione delle celebrazioni per l' ``Anno Internazionale della Montagna`` sono ideate le grandi ``Rassegne all'Aperto``: i consensi che ottengono le portano a diventare un evento stabile del Festival.
Slide 2005 Il desiderio di offrire una varietà sempre maggiore di sedi porta la manifestazione ad estendersi anche verso il lato orientale della Val Pusteria; viene superato il confine con l'Austria programmando concerti a Sillian a nella valle del Villgratten.
2004 Il numero crescente di iscrizioni - cento cori partecipanti - porta all'ampliamento della manifestazione: il Festival estende le sue esibizioni verso la parte occidentale della valle fino a Brunico.
Slide 2010 Viene istituita la “Festa di Benvenuto”, uno spettacolare concerto all’aperto che si svolge il giovedì mattina sulla cima del Plan de Corones, ad un’altezza di 2275 metri. 2006 Nel programma del Festival viene inserita la “Festa Tirolese”. Organizzata appositamente per tutti i cori partecipanti, si svolge tradizionalmente il venerdì sera nella piazza centrale di Villabassa. Slide 2014 Il Festival raggiunge il numero dei 1000 cori partecipanti dalla prima edizione.

     

© Punto Acquario | P.IVA: 16072051002 | Realizzazione siti web – web marketing